Ayurveda: Dosha Vata

Ayurveda: Dosha Vata

Ayurveda: Dosha Vata

Nell’Ayurveda si distinguono 3 Dosha: vata (aria-etere), pitta (fuoco), kapha (terra-acqua) che compongono la costituzione individuale (prakriti).

In questo articolo parliamo di Vata è composto dagli elementi aria ed etere, che corrispondono alle sue condizioni di riposo (etere) e movimento (aria). Questo Dosha è responsabile di tutti i movimenti del corpo e governa la respirazione e l’eliminazione delle scorie. Si caratterizza come secco, leggero, ruvido,veloce e freddo.

Controlla inoltre il sistema nervoso, il funzionamento del cuore, dei polmoni, dello stomaco e dell’intestino. Se in equilibrio le persone Vata sono molto creative, ricche di idee e sono attive, anche se molto variabili e irregolari come l’aria stessa che li dominano.

Le persone Vata hanno una corporatura snella, non sono muscolosi. La loro pelle è ruvida, con una carnagione spenta o bruna. Gli occhi sono molto piccoli e i capelli sottili. Hanno una memoria irregolare ma molta creativa e spesso sono persone rapide, attive e in movimento.

Il polso al tatto sarà debole, freddo e irregolare.

La sua collocazione principale nel sistema digestivo è l’intestino crasso, dove si accumula sotto forma di gas e se in squilibrio viene trasportato nei luoghi deboli del corpo causando artrite, dimagrimento, insonnia, agitazione mentale e indisposizioni del sistema nervoso.

Se in squilibrio, i suoi disturbi principali, possono essere la paura e l’ansia, ecco perché nell’ Ayurveda in casi di stress si parla di eccesso di Vata. Inoltre crea mancanza di radicamento, costipazione o diarrea, depressione, dolori articolari, ipertensione e magrezza.

Un eccesso di energia Vata può dare problemi di disidratazione, pelle secca, disturbi cutanei e di circolazione. Nel caso sia insufficiente può causare sensazioni di pesantezza e cattiva circolazione.

Per i soggetti Vata si consiglia di ricavarsi i propri spazi per il riposo e per sè stessi onde evitare stati di ansia. Consigliato anche un buon massaggio Ayurvedico per il riequilibrio contro lo stress.

Nel massaggio per Vata verranno utilizzati oli pesanti e grassi, come l’olio di sesamo, di mandorle o di ricino per radicare l’energia a terra.

Per approfondire l’argomento partecipa alle nostre serate dedicate una ad ogni Dosha. Metti un MI PIACE alla pagina Fb e resta aggiornato.

Se non ti ritrovi completamente in questo Dosha è perché spesso siamo un insieme di due Dosha. Guarda anche gli altri articoli per capire quale sei.

PITTA                        KAPHA

Articolo scritto da Jenny Zago


Ti è piaciuto questo articolo?Seguici nei prossimi articoli a Shanti Om

Condividilo e faccelo sapere con un tuo commento

Vieni a scoprire di più nello studio olistico Shanti Om

Per ulteriori informazioni o prenotazioni Chiama o Whatsappaci al  3277574006

whatsapp shanti om

facebook shanti om

Shanti om, quarto chakra massaggi pordenone

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *